Burrata

Formaggio molle a pasta filata, fresco, ottenuto con latte intero vaccino, talvolta
miscelato con quello di butala; è molto simile alla mozzarella, di cui ha le caratteristi-
che fondamentali, ma viene confezionato in forme più grosse, di circa 500 grammi,
con una leggera parte esterna commestibile, liscia e lucida, e l’interno a massa
spugnosa, imbevuta di latte. E una specialità pugliese.
Va consumata molto fresca,
fresca, ed è quindi consigliabile comperarla sul posto o comun
que in negozi specializzati, che assicurano il rifornimento giornaliero. Si conserva per
poche ore in frigorifero, nella parte più fredda (1-2 °C), da cui si toglie solo poco prima
di servirla.
Si mangia tale e quale, tutt’al più con poco sale e pepe, ma senza olio.

Potrebbe inoltre interessarti

Il pane

Il pane quotidiano – Abbiamo lasciatol’uomo preistorico intento a ottenere,

it_ITItaliano
Torna su